AIUTO VIETATO

Attraverso la ripetizione di Fatiha, Dio ci fa dire diciassette o quaranta volte al giorno: "Non chiediamo aiuto a nessuno tranne che a Dio".

Fatiha / 5

اِيَّاكَ نَعْبُدُ وَاِيَّاكَ نَسْتَع۪ينُۜ

(Nostro Signore!) Ti serviamo solo e ti chiediamo aiuto.

Ma tutti vogliono aiuto gli uni dagli altri. Che tipo di lavoro è questo? Se si dice che se si desidera aiuto, non vergognarsi di ripetere questo versetto, cosa si dovrebbe dire?

Ci sarà qualcuno che ha detto che questo significa preghiera, ovviamente. Vediamo come questa parola è andata giù nel Corano. Vedremo che la parola usata dai miscredenti quando hanno detto "qualcuno ha aiutato Muhammad a scrivere il Corano" è la stessa parola. L'aiuto dei credenti nella carità è anche ordinato nei versetti. In altre parole, significa "aiuto" nel senso più comune e conosciuto. Si riferisce alla parola "chiedere aiuto generale", non pregare o chiedere aiuto divino.

Cosa succede se non cerchiamo aiuto solo da Dio? Come possiamo vivere? Qual'è il segreto? Come ci liberiamo dall'essere bugiardi? Come possiamo non capire cosa ci viene chiesto di ripetere 40 volte al giorno?

Esaminiamo i versetti in cui il Corano passa insieme alle radici di questa parola in Fatiha, in modo che il Corano si spieghi da solo.

Questa parola ع و ن deriva dalle lettere radice. Ci sono 11 parole derivate dalla stessa radice.

I versetti del Corano sono elencati di seguito.

In un elenco,

Furkan / 4

وَقَالَ الَّذ۪ينَ كَفَرُٓوا اِنْ هٰذَٓا اِلَّٓا اِفْكٌۨ افْتَرٰيهُ وَاَعَانَهُ عَلَيْهِ قَوْمٌ اٰخَرُونَۚۛ فَقَاظُ

Coloro che non credevano, dissero: "Questo non è altro che un falso che lui (Muhammad) ha inventato. Un'altra comunità lo ha aiutato in questo". Quindi erano assolutamente ingiusti e mentivano (una promessa).

Fatiha / 5

اِيَّاكَ نَعْبُدُ وَاِيَّاكَ نَسْتَع۪ينُۜ

(Nostro Signore!) Ti serviamo solo e ti chiediamo aiuto

Bakara / 45

وَاسْتَع۪ينُوا بِالصَّبْرِ وَالصَّلٰوةِۜ وَاِنَّهَا لَكَب۪يرَةٌ اِلَّا عَلَى الْخَاشِع۪ينَۙ

Chiedi aiuto a Dio con pazienza e preghiera. Certamente, è un compito difficile e pesante per tutti tranne quelli i cui cuori rabbrividiscono rispetto a Dio.

Bakara / 68

قالوا ادع لنا ربك يبين لنا ما هي قال انه يقول انها بقرة لا فارض ولا بكر عوان بين ذلكفافعلوا ما تؤمرون

Dissero: "Prega il tuo Signore per nostro conto e facci sapere che cosa è". Mosè dice: Dio dice che non è né vecchio né cieco; una mucca tra i due.

Bakara / 153

يَٓا اَيُّهَا الَّذ۪ينَ اٰمَنُوا اسْتَع۪ينُوا بِالصَّبْرِ وَالصَّلٰوةِۜ اِنَّ اللّٰهَ مَعَ الصَّابِر۪ينَ

I credenti! Chiedi aiuto a Dio con pazienza e preghiera. Dio è con fermezza.

Maide / 2

يا ايها الذين امنوا لا تحلوا شعائر الله ولا الشهر الحرام ولا الهدي ولا القلائد ولا آمينالبيت الحرام يبتغون فضلا من ربهم ورضوانا واذا حللتم فاصطادوا ولا يجرمنكم شنانقوم ان صدوكم عن المسجد الحرام ان تعتدوا وتعاونوا على البر والتقوى ولا تعاونوا علىالاثم والعدوان واتقوا الله ان الله شديد العقاب

Aiuta con bontà e obbedienza. Ma non aiutare con il peccato e l'ostilità. Attenti a Dio. Perché la punizione di Dio è molto severa.

A'raf / 128

قَالَ مُوسٰى لِقَوْمِهِ اسْتَع۪ينُوا بِاللّٰهِ وَاصْبِرُواۚ اِنَّ الْاَرْضَ لِلَِّْٰ ُِْْْْْْ

Mosè disse al suo popolo: Chiedi aiuto a Dio e sii paziente. A Dio appartiene la Terra. E qualunque cosa voglia dai suoi servi, lo rende un erede. Il risultato è per coloro che temono Dio e stanno lontani dal peccato. ”

Yûsuf / 18

وَجَٓاؤُ۫ عَلٰى قَم۪يصِه۪ بِدَمٍ كَذِبٍۜ قَالَ بَلْ سَوَّلَتْ لَكُمْ اَنْفُسُكُمْاٌٌَََََُُُْْ۪ۜۜ

Ti hanno portato sangue finto sulla maglietta. Ya'kûb disse: “Al contrario; Le tue chicche ti hanno mostrato un buon lavoro. Ora è mio compito essere paziente. Di fronte a ciò che dici, è solo Dio che ti aiuterà. ”

Kehf / 95

قَالَ مَا مَكَّنّ۪ي ف۪يهِ رَبّ۪ي خَيْرٌ فَاَع۪ينُون۪ي بِقُوَّةٍ اَجْعَلْ بَيْنَكُمْ وَبَيْنَهُمْ رَدْم

Ha detto: "Il potere (e la benedizione) che il mio Signore mi mantiene è migliore. Aiutami con il potere (fisico) e farò un forte ostacolo tra te e loro.

Enbiyâ / 112

قَالَ رَبِّ احْكُمْ بِالْحَقِّۜ وَرَبُّنَا الرَّحْمٰنُ الْمُسْتَعَانُ عَلٰى مَا تَصِفُونَ

Il Profeta disse: "Mio Signore! Tra noi, giudica la verità, ti verrà chiesto solo l'aiuto di nostro Signore, compassionevole.

NESSUNO DESIDERA AIUTO DA CHIUNQUE

Sì. In alcuni punti, l'eccezione è indicata nei versi. Spieghiamo perché non dovremmo chiedere aiuto prima di andare da loro e come dovremmo comportarci quando ne abbiamo bisogno.

I musulmani devono essere giusti. Non è giusto per un uomo chiedere aiuto, cioè chiedergli di sacrificarsi solo perché lo vuoi, senza pagare un salario, senza offrire la sua ricompensa. Questo è un invito a usare quella persona ingiustamente. Sfortunatamente, il vero significato è "vieni e aiutami, così posso approfittare di te gratuitamente".

Nostro Signore non lo confonde con i musulmani. Voglio dire, nessuno deve a nessuno. Non ha il diritto di chiedere aiuto. Chiedere aiuto per la tua anima, usare la coscienza delle persone e le emozioni divine, succhiare sangue e diventare vampirico per usare le persone ingiustamente.

Hai notato che ho pronunciato parole aspre. Poiché nostro Signore ci ha resi ciechi 40 volte, ci ha fatto dire con le nostre lingue. Quindi è molto importante ed è un problema che deve essere sensibile.

Come si comporta la persona giusta quando hanno bisogno di qualcosa?

Parliamo di un esempio. La tua auto si è rotta durante il viaggio verso la montagna. Fa freddo e puoi congelare e morire. Hai visto un veicolo che veniva da lontano. Questa è una grande opportunità Può salvarti dal congelamento alla morte. Dovremmo chiedergli aiuto? No. Ma se l'auto smette di muoversi, dovremmo dire agli occupanti:

"Sto per congelare. Se mi lasci in un posto adatto, mi indebiterò l'importo che accetteremo."

O se hai i soldi, allora;

"Ti devo l'importo che abbiamo concordato e posso darti la mia identità come ostaggio o qualcosa di prezioso."

Diciamo che sei sul letto di morte e non c'è niente che tu possa dare. Ma devi fare qualcosa. Poi;

Dovrebbe essere detto: "Non ho nulla da dare e non ho tempo di ripagare. Sono nel mio ultimo respiro. Mi farai questo in seguito, a condizione che io possa darti i miei favori nell'aldilà o essere anche con te dai tuoi peccati? ".

Certo, colui che gli sta di fronte deve fare del bene solo aspettando la sua ricompensa da Dio.

ECCEZIONI ALLA RICHIESTA DI AIUTO

Dimenticare ed urgenza

Certo, siamo umani e quando la vita ti arriva alla gola, puoi chiedere aiuto. Non possiamo fare offerte per lungo tempo in caso di emergenza. Tuttavia, quando passa il tempo ristretto, quando la mente diventa dominante, per esempio, quando l'uomo che sta annegando viene attratto a riva, dovrebbe almeno offrire il suo dono come ricompensa a coloro che lo aiutano. Se è d'accordo, deve.

Aiuta qualcun altro a compiere buone azioni

Non è un problema invitare gli altri ad aiutarti a compiere un atto, piuttosto che a te, mentre fai una scuola, sei in guerra, mentre cerchi di guadagnare ricompense facendo un favore a qualcun altro facendogli un favore. La prova è l'appello di Zulkarneyn per aiutare le persone e guadagnare ricompense.

LA DISPOSIZIONE DI CHIEDERE AIUTO DIVERSO DA DIO

Ogni punizione è un reato. Ha sempre bisogno di aiuto. Colui che manda aiuto sarà rotolato nella palude di Shirk, che supplica le persone che non conoscono Dio.

Invece di chiedere aiuto, una persona premurosa che cerca di non essere in debito e obbedisce alla verità, si trova un mezzo per ottenere il titolo di essere un servitore di Dio e della sua vita.

Si contraddice ciò che ha da dire quaranta volte al giorno? Sarebbe anche un bugiardo. È un lavoro molto brutto chiedere aiuto con la condizione più grave di chiedere aiuto chiedendo aiuto da soli e chiedendo aiuto alla prima occasione o nel vuoto, o anche chiedendo aiuto agli altri, dicendo che lo fanno non vedono come fanno in alcune sette e non ne hanno conoscenza.

Anche a un insegnante dovrebbe essere offerta la conoscenza divina. Sicuramente una conoscenza divina dovrebbe essere insegnata gratuitamente. Il profeta Mosè ci insegna nel modo giusto al riguardo.

Corano Kehf 18: 65-69

Così trovarono un nostro servitore, che gli diede misericordia e che insegnammo dalle nostre conoscenze.

Mosè gli disse: “Posso essere soggetto a te dall'insegnamento che ti è stato insegnato nella corsa, per insegnarmi? Sicuramente non puoi sopportare la pazienza nel mio seguito. E come sarai paziente con ciò di cui non sei stato informato, mi troverai paziente.

Come puoi vedere, promette al suo insegnante che obbedirà ai Suoi comandi e sarà paziente con lui. In altre parole, anche se c'è qualcosa che non capisce, si avvicina e obbedisce con una visione piacevole e aspetta. Anche se è per la propria persona, obbedirà a un servizio.

È un contratto obbedire agli ordini del suo insegnante in cambio di conoscenza. Sarebbe bello per lo studente chiedere quali saranno gli ordini. L'insegnante può chiedergli un comando difficile da testare. Quindi prendi una lezione da Mosè e dal suo insegnante; prima di iniziare un lavoro, elabora il tuo contratto e non chiedere mai aiuto.

RICHIEDI SOLO AIUTO DI DIO QUALSIASI ALTRO.