SECONDO TUTTE LE RELIGIONI, IL PRIMO PARADISO È IN ANATOLIA (PARTE 9)

Il paradiso è in questo mondo sia nell'ebraismo, nel cristianesimo e nell'islam.

Inoltre; Secondo il Corano, il paradiso terrestre è ampliato con alcune torri che si estendono verso il cielo, case volanti (chioschi paradisiaci) e altri luoghi accessibili da cancelli del cielo.

Non c'è mai una notte nel paradiso dell'ebraismo, sempre luminosa. Anche il sole è 49 volte più luminoso e guarisce tutti i pazienti. Ci sono 90 mila tipi di profumi di piante ovunque, fa ubriacare coloro che sono in "olamhaba". 70 mila angeli domestici, cantando con l'usignolo suona costantemente. Ognuno ha un trono sospeso sotto di loro, con latte, miele e vino che scorrevano intorno. Per non parlare della sessualità in questo mondo seducente. Dalle dichiarazioni nella sezione Giobbe della Torah, si comprende che l'inferno è una fossa profonda e un luogo buio pesto, c'è caos e caos e ci sono lupi che rosicchiano i corpi.

TEVRAT'TA Kİ CENNET ANADOLU'DAYDI

8 Il Signore Dio piantò un giardino nell'Eden a est e vi mise l'umano che aveva formato.

9 Nella terra fertile, l' Eterno Dio coltivò ogni bellissimo albero con frutti commestibili, e inoltre fece crescere l'albero della vita in mezzo al giardino e l'albero della conoscenza del bene e del male.

10 Un fiume scorre dall'Eden per innaffiare il giardino e da lì si divide in quattro sorgenti.

11 Il nome del primo fiume è Pishon. Scorre intorno all'intera terra di Havilah, dove c'è oro.

12 L'oro di quella terra è puro e la terra ha anche resine e pietre preziose profumate.

13 Il nome del secondo fiume è il Gihon. Scorre intorno all'intera terra di Cush.

14 Il nome del terzo fiume è il Tigri, che scorre ad est dell'Assiria; e il nome del quarto fiume è l'Eufrate.

15 Il Signore Dio prese l'umano e lo sistemò nel giardino dell'Eden per coltivarlo e prendersi cura di esso.

Interpreta i fiumi Gihon e Pison dai quattro fiumi della Torah come i fiumi Seyhan e Ceyhan. Sulla base degli appunti del corso di teoria del linguaggio Sun preparati durante il periodo di Atatürk, in un articolo che esamina razza, nazione e lingua, i fiumi Gihon e Pashon fuori dai fiumi Tigri ed Eufrate sono descritti come fiumi Seyhan e Ceyhan.

Seyh-an ceyh-an / giş on – piş-on

5000 anni fa nei testi sumeri e accadici, il Tigri e l'Eufrate furono chiamati Subartu, che significa tra due fiumi, e l'anello stabile fu chiamato Subaru. Le prime popolazioni civili delle tribù dell'Alto Tigri sono gli uragani, che sono considerati Subaru.

Se esaminiamo i versi della Torah che descrivono il luogo del cielo; Il Signore ha piantato un giardino molto grande chiamato paradiso in una posizione vicino ad est, ma secondo la sua posizione. 4 fiumi nascono da questo giardino; Firat, Tigri, Seyhan, Ceyhan. In questo caso, il luogo in cui il trono del Signore fu stabilito sulla terra nei tempi antichi corrisponde all'Anatolia centrale – Bacino dell'Egeo.

Nella mitologia greca, il regno di Dio era in Egitto

Nella storia della mitologia, molti templi di Afrodite furono trovati in Anatolia. Dioniso viaggiò in tutta l'Anatolia. In passato, molti dei cosiddetti dei della mitologia greca sono nati, vissuti e morti in una linea che si estende dalla metà dell'Anatolia al Mar Egeo e da lì al Monte Olimpo, che è anche alla 40 ° latitudine.

Secondo la storia della mitologia, ogni dio era, in effetti, gli angeli in cui il Dio assoluto ha lasciato l'amministrazione della terra. Alcuni erano responsabili per i mari, altri per l'allevamento, altri per i venti e per l'equilibrio sulla terra. Il Signore aveva dato loro l'opportunità di beneficiare di tutte le cose e di tutti gli esseri viventi sulla terra in cambio dei loro servizi. Non avevano il dovere di parlare alla gente della religione, non erano profeti. Hanno fatto il loro dovere e vissuto nel piacere. Creatore assoluto Namma che è Dio; Quando venne sulla terra come misericordioso, non gli sarebbero piaciuti. Decise di scegliere uno degli esseri umani con cui schiavizzava e giocava, il nuovo califfo della terra. Ha costretto gli angeli a rispettare le persone. Proibì loro di apparire e usare le persone. Alcuni si ribellarono. Ti ho raccontato il resto della storia in un capitolo diverso con tutte le sottigliezze.

IL CORANO SOSTIENE LA CONOSCENZA CHE IL CIELO È IN ANATOLIA

Nel Corano, nel verso seguente si afferma chiaramente che il cielo sarà costruito sulla terra per la maggioranza.

È interessante notare; Anche i valori di latitudine del 39:73 per cento sono ad Ankara. Poiché un grado è di 60 minuti, se lo prendi come 40:13, sarai entro i confini di Bağder-Nalıhan. Le foreste del Mar Nero iniziano in questa regione. In altre parole, tutti i segni ci dicono che il Regno di Dio inizia nell'Anatolia centrale, Bağder e si estende a Olimpo.

Zümer 39: 73-74

E quelli che temevano il loro Signore saranno condotti nel Giardino in mezzo alla folla: finché ecco, arrivano lì; le sue porte saranno aperte; e i suoi guardiani diranno: "La pace sia con te! beh, hai fatto! entra qui, per dimorare in essa". * Diranno: "Sia lode a Allah, che ha veramente adempiuto la sua promessa a noi, e ci ha dato (questa) terra nell'eredità: possiamo dimorare nel Giardino come vorremmo: quanto eccellente ricompensa per coloro che lavorano ( giustizia)!" *

RAHMAN: 50

In essi (ciascuno) ci saranno due molle che scorrono (gratis)

NISA: 57

E per quanto riguarda coloro che credono e fanno buone opere, li faremo entrare nei Giardini sotto i quali scorrono i fiumi per dimorarvi per sempre; lì per loro ci sono compagni puri e li faremo entrare in ombra abbondante.

Gli Hadith confermano la Torah

L'hadith di Ahmed bin Hanbel in Musnad è il seguente:

“Quattro fiumi sgorgano dal cielo: Firat, Nilo, Seyhan, Ceyhan. Fahrüddin er-Raz ",

Nella spiegazione del 20 ° versetto di Sura al-Mu'munun, fornisce le seguenti informazioni da Ibn Abbas:

"Dio mandò giù cinque fiumi dal cielo: Seyhan, Ceyhan, Tigri, Eufrate e il Nilo."